AITI sezione Lombardia

Milano, 26-27 gennaio: Seminario "Il diritto penale nei paesi di Common Law"

AITI sezione Lombardia invita al


Seminario "Il diritto penale dei paesi di common law"


che si terrà presso il Vitruvio Center, Via Vitruvio 43 • 20124 Milano (MM2 MM3 “Centrale F.S.”)

venerdì 26 gennaio e sabato 27 gennaio 2018 (10.00 - 13.00; 14.30-17.30)


Il seminario si sviluppa su due giornate, necessarie per poter svolgere un’approfondita analisi Il seminario si sviluppa su due giornate, necessarie per poter svolgere un’approfondita analisi del diritto penale dei principali Paesi di common law (Regno Unito e Stati Uniti d’America) dal punto di vista sia giuridico che linguistico.
Nella prima giornata si partirà da un’introduzione dedicata all’inquadramento dell’argomento e ai principi generali del diritto penale dei Paesi di common law a confronto con il diritto penale italiano, mettendo in risalto alcuni problemi di qualificazione derivanti dalla diversità degli istituti e dei concetti propri dei due diversi ordinamenti giuridici, da tenere in debita considerazione in fase traduttiva. Il seminario prosegue con una disamina del diritto penale processuale: si illustreranno schematicamente la struttura e le fasi del procedimento penale tipico del Regno Unito e degli Stati Uniti d’America, tracciando paralleli ed operando distinzioni rispetto al procedimento penale dell’ordinamento italiano. In questa sezione il seminario si sofferma sulle parti e sui soggetti coinvolti nel procedimento penale di common law, per poi esaminare alcuni documenti processuali e atti giudiziari tipici del Regno Unito e degli Stati Uniti d’America, prestando particolare attenzione alle modalità più efficaci per la loro traduzione in italiano, nel rispetto del linguaggio e dello stile dei documenti e degli atti stilati nel nostro Paese. 
La seconda giornata è dedicata ad un approfondimento di alcuni aspetti fondamentali del diritto penale sostanziale del Regno Unito e degli Stati Uniti d’America. Si inizierà “sezionando” il reato tipico e scomponendolo nei suoi elementi costitutivi, per poi soffermarsi sul concetto di responsabilità penale e sulle varie tipologie di cause di esclusione della responsabilità penale stessa. Si tratterà poi l’eventualità che un reato sia perpretrato da più di un soggetto con un focus su un reato specifico della common law: la conspiracy. Dopodiché si passerà alla trattazione delle tipologie di pene inflitte in caso di condanna e alla disamina di alcuni istituti particolari della common law che ruotano intorno a quest’ambito e che risultano problematici dal punto di vista traduttivo: probation e parole, da un lato e pardon e amnesty dall’altro.
Obiettivo del seminario è di far acquisire gli strumenti necessari per operare scelte traduttive consapevoli, evitando soluzioni basate su equivalenze contenutistiche e terminologiche spesso solo parziali o talvolta addirittura inesistenti. Il metodo formativo adottato si fonda sulla costante interazione tra illustrazione teorica ed esercitazioni pratiche, grazie alla compenetrazione delle competenze professionali di due figure distinte ma complementari: l’avvocato e il traduttore. Tra i testi analizzati nell’arco delle due giornate: indictment, arrest warrant, guilty plea e due diversi tipi di sentenze penali. 

Programma:

PRIMA GIORNATA
A) INTRODUZIONE
- La criminal law (diritto penale) nei Paesi di common law
- Alcuni concetti e categorie fondamentali. Problemi di qualificazione
B) IL DIRITTO PENALE PROCESSUALE
- Parti e soggetti dei criminal proceedings
- Struttura dei criminal proceedings
- Atti processuali e documenti tipici dei criminal proceedings
- Linguaggio e stile degli atti giudiziari

SECONDA GIORNATA
C) IL DIRITTO PENALE SOSTANZIALE 
- Elements of crime (elementi costitutivi del reato). La criminal liability (responsabilità penale), le criminal defences (cause di giustificazione) e le excuse defences (cause di esclusione della colpevolezza)
- Circumstances of crime (circostanze del reato)
- Participation in crime (concorso di persone nel reato/partecipazione criminosa). La conspiracy
- Types of punishment (tipologie di pena)
- Concurrence of crimes/concurrence of offences (concorso di reati): consecutive sentences e concurrent sentences (condanne con o senza cumulo delle pene)
- Due istituti peculiari: probation e parole
- I provvedimenti di clemenza: pardon e amnesty
- Criminal statutes of limitation (leggi penali in materia di prescrizione)

I relatori

L’avv. Dario Mazzardo è iscritto all’Albo degli avvocati di Milano e svolge la libera professione dal 2009. Si occupa prevalentemente di diritto industriale e proprietà intellettuale ed è inoltre attivo nel campo della formazione specialistica rivolta ad avvocati, praticanti avvocati e traduttori. 
Il dott. Luca Canuto svolge l’attività di interprete di conferenza e traduttore dal 1998 dopo una laurea conseguita presso la Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori di Trieste. Socio AITI e Assointerpreti, è stato docente di mediazione linguistica orale e interpretazione simultanea e consecutiva presso la Civica Scuola Interpreti e Traduttori di Milano dal 2002 al 2015.
Dal 2010 collaborano nell’ambito del progetto L&D traduzioni giuridiche, offrendo servizi di traduzione specializzata a studi legali, studi notarili, uffici legali di aziende e privati. Tengono inoltre lezioni e seminari di traduzione giuridica dall’inglese all’italiano in co-presenza, destinati ad università, enti formativi e professionisti. Dal 2015 tengono un Master semestrale in traduzione giuridica a Milano.

La partecipazione è riservata ai soci AITI, è gratuita e dà diritto a 16 punti-credito. I posti disponibili sono 26. Fino al 15 gennaio compreso sarà possibile l'iscrizione per i soli soci della sezione Lombardia, mentre dal giorno 16 gennaio potranno iscriversi tutti i soci, inviando la propria adesione all'indirizzo segreteria@lombardia.aiti.org con indicazione dei propri dati (nome, cognome, categoria di socio) e della sezione di appartenenza. La registrazione è impegnativa e vincolante e in caso di impossibilità a partecipare è richiesto di darne tempestiva comunicazione alla segreteria così da permettere una migliore gestione dell'evento. Il socio già iscritto che non avvisi almeno 48 ore prima dell'evento della sua impossibilità a partecipare non potrà iscriversi direttamente per i due eventi gratuiti successivi a numero chiuso. NON è consentita la partecipazione a una sola giornata. 
Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato in formato elettronico nei venti giorni successivi all'evento.